Acqua e' vita

Le cellule sono sempre sottoposte a stress ossidativo e stress elettromagnetico


Le cellule sono sempre sottoposte a stress ossidativo e stress elettromagnetico

l’avvento del 5g (ormai realtà diffusa) sara’ un aggravante.

E’ altresì vero che tutte le fonti di inquinamento elettromagnetico, (siano esse 5g /4g e inferiori) possono contrastare le corrette funzioni delle nostre cellule, della nostra mente e della nostra capacità di  difendersi portandole verso lo stress ossidativo acidificandole.

E del resto l’acidita’ cellulare e’ la primaria causa della loro debolezza e poi anche della loro malattia.

Lo stress ossidativo è un concetto introdotto per la prima volta nella teoria di Denham Harman nel 1956,[1] che indica una condizione patologica, in un organismo vivente, causata dalla rottura dell’equilibrio fisiologico fra la produzione e l’eliminazione di specie chimiche ossidanti, da parte dei sistemi di difesa antiossidanti.

È solo il loro eccesso, generalmente riferito a una o più classi di ossidanti, a essere implicato nello stress ossidativo, oggi ritenuto associato a oltre cento patologie umane (quali fibroplasia retrolenticolareaterosclerosiipertensione arteriosamalattia di Parkinsonmalattia di Alzheimerdiabete mellitocoliteartrite reumatoidefavismo[2], ecc.), e potrebbe inoltre essere importante nel processo di invecchiamento.

Qundi sicuramente le nostre cellule sono sottoposte a super lavoro.

I sintomi dello stress ossidativo vengono spesso trascurati, e tendenzialmente si presentano sotto forma di emicrania, dolori muscolari, difficoltà nella digestione e sudorazione frequente.

L’infiammazione dei tessuti è tipica di chi va incontro a questo disturbo, e si configura come una risposta del sistema immunitario che, per combattere i cambiamenti,  si difende.

Purtroppo, però, tale risposta può favorire l’insorgere di patologie croniche quali diabete, depressione, obesità, problemi cardiaci, malattie neurodegenerative (es. morbo di Parkinson, Alzheimer).

Tutti i modelli biofrequency possono aiutare fornendo la loro energia espressa in biofotoni.

Del resto tutti i biofrequency hanno al loro interno inserita una sequenza di codici che consente loro si sviluppare questa grande energia e di promuoverla all’interno di abitazioni, luoghi di lavoro, camion, furgoni auto.

Tutti coloro che vivono all’interno di questa bolla possono usufruire di questa importante energia armonizzatrice.

Disclaimer

Il Biofrequency e le malattie.

Non sono un medico, non sono uno psicologo, non sono un terapeuta, non guarisco nessuno, e non divulgo tecniche alternative alla medicina tradizionale e il Biofrequency non e’ un prodotto ne’ medico ne’ insito nei prodotti medicali.

Quindi, il Biofrequency non può:

  • nè trattare,
  • nè curare
  • ne’ prevenire malattie
  • ne’ trattare, curare disturbi fisici o mentali.

Il biofrequency e’ un Armonizzatore energetico del suo “campo” d’azione.

Il biofrequency e’ un prodotto fisico che è utile a tutti, poiché’ genera una armonizzazione energetica nel suo campo di azione.

L’effetto di questa armonizzazione si può vedere semplicemente nell’acqua della nostra abitazione che diventa dolce (e non dura con formazione di calcare) e tendente all’alcalinità attorno a ph 8.

E queste sono visibili da tutti e su questo vertono le garanzie di funzionamento.

Poi altre persone vedono/sentono/percepiscono altri effetti.

Ma questi sono o possono essere soggettivi e quindi non inclusi nelle funzioni standard del biofrequency.

Le specifiche trattate quindi sono da intendersi sempre e solo energetiche, e quindi non possono essere viste come alternative o sostitutive di qualsiasi consiglio del proprio medico di base o di altri professionisti medici, nessuno escluso.

Non intendono inoltre sostituire nessun prodotto medicale o medicinale o terapico.

In presenza di disturbi di qualsiasi genere si consiglia di consultare il proprio medico curante o in presenza di disagio psicologico parlatene con uno psicologo. 

Si esonera pertanto www.biofrequency.it  e i suoi autori da ogni responsabilità al riguardo.

Sergio Cupidi

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget

Articoli Recenti